menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

News

Paolo Quattrocchi nominato membro del Comitato Scientifico dell'Osservatorio di Intelligence sull'Artico

Paolo Quattrocchi nominato membro del Comitato Scientifico dell'Osservatorio di Intelligence sull'Artico

La Società Italiana di Intelligence (SOCINT) ha istituito l'Osservatorio di Intelligence sull'Artico, un organismo strategico che si focalizza sull'High North, sempre più centrale negli equilibri internazionali.

L'obiettivo primario di questo osservatorio è la salvaguardia degli interessi nazionali nell'Artico, comprendendo la protezione delle attività aziendali nella regione, il monitoraggio delle infrastrutture critiche sottomarine e la prevenzione della criminalità organizzata legata alle nuove opportunità economiche.

Ricopre il ruolo di Presidente dell’Osservatorio l'Ammiraglio Ferdinando Sanfelice di Monteforte. Al suo fianco, il Comitato Scientifico vanta la partecipazione di figure di spicco, tra cui il Direttore del Centro Studi Italia-Canada Paolo Quattrocchi, affiancato da Gianluca Frinchillucci, direttore dell'Istituto Geografico Polare "Silvio Zavatti"; Agata Lavorio, ricercatrice presso l'Università degli Studi di Milano; Marzio G. Mian, giornalista e cofondatore della società no profit ARCTIC TIMES PROJECT; Antonio Nicaso, docente universitario esperto in criminalità organizzata internazionale; Marco Santarelli, analista delle reti informative e sicurezza delle informazioni internazionali; Marco Volpe, Visiting Researcher presso l'Arctic Center di Rovaniemi e membro di Osservatorio Artico.

Emanuela Somalvico, analista della criminalità ambientale e vice direttore del Corso Alta Formazione Intelligence e nuove sfide dell'era globale dell'Università degli Studi Mediterranea, assume il ruolo di guida nella direzione dei lavori, garantendo un approccio esperto e competente alla gestione dell'osservatorio.

La nomina di Paolo Quattrocchi sottolinea l'impegno del Centro Studi Italia-Canada nella promozione di ricerche e iniziative volte a comprendere e affrontare le sfide emergenti nell'Artico, contribuendo così al lavoro complessivo dell'Osservatorio di Intelligence.


Non perdere i prossimi aggiornamenti del Centro Studi Italia-Canada
 

Iscriviti alla Newsletter